Tasti disattivati: torna in drodesera.it per visionare queste risorse.







fies

Drodesera Tour

Teatro e danza, musica e magie circensi sono certo le prime quarantadue buone ragioni per concedersi un fine luglio nel basso Sarca. Ma non sono le sole, come sanno meglio di chiunque altro proprio gli artisti in scena di anno in anno a Drodesera. I quali, se pure faticheranno a confessarvelo, sentono l’invito al festival di Dro come un bel colpo professionale ma anche come una magnifica occasione per godersi qualche giorno di benessere nel sempre più affollato e frenetico via vai delle tournée estive.
Del resto si sa, in fatto di accoglienza e cultura del turismo il Trentino ne ha da far scuola a tutti. E anche gli “sdrogi” (o a dirla in italiano “droati”, ma non vi provate a inventar cose come “droesi” o “droensi”), gli arcensi, i rivani e i drenesi, orgogliosi del loro grande lago, del loro fiume, delle campagne, delle montagne, dei boschi, delle rocche e dei castelli, hanno ben poco da invidiare a chicchessia. Chi bazzica appena un po’ gli ambienti non solo nazionali del teatro e della danza, conosce bene - dopo ventiquattro anni di Drodesera - la fama quasi leggendaria di cui godono prugne e susine di Dro, i ritempranti bagni nelle acque del Sarca, le magiche notti alla rocca di Arco o al castello di Drena, o più semplicemente le quiete stellate assaporate dalle piazze e dai vicoli di questi paesi gioiello. Drodesera, insomma, può essere davvero un’ottima occasione di vacanza. Dieci giorni per nutrire l’anima d’arte, ma anche i polmoni di aria buona, il sonno di silenzi profondissimi, i muscoli di passeggiate tonificanti, gli occhi di paesaggi e monumenti mozzafiato, il cuore di rapporti cordiali e sinceri, e perché no, palato e carne di prelibatezze enogastronomiche sublimi. A cominciare dai grandi vini, rossi e bianchi, dell’Azienda agricola Pravis di Lasino, da scoprire nella cantina sul verde altopiano alle spalle di Drena, per finire con i superbi distillati di casa Angeli, la distilleria nel cuore di Dro che dal 1952 produce grappe, aromatizzate con erbe locali e non, di alta qualità.
La giornata di Dro, in tempi di festival, si chiude a notte fonda. E per gli ospiti, al mattino, non sempre è impresa facile tirarsi su dal letto. Anche perché da queste parti si dorme troppo bene, coccolati da camere di albergo sprofondate nella pace e sempre affacciate sul bello. Attraversate solo dai profumi della campagna e dal canto degli uccelli, oppure, come nel caso dell’Hotel Marchi di Arco incastonate nel fascino di un centro storico ammaliante come pochi nella sua discreta sontuosità asburgica. Uno splendido rifugio notturno, l’Hotel Marchi, che si fa ricordare insieme alle padrone di casa Laura e Teresa anche per l’ottima cucina.
All’insegna del più assoluto relax è poi il soggiorno al Garnì delle Rose di Ceniga. Accostato allo storico e magnifico Palazzo Zucchelli, a due passi dal Ponte Romano, dall’eremo di San Paolo e da una delle più comode spiaggette sulle rive del Sarca, il Garnì non tradisce il suo nome in virtù del suo curatissimo giardino rilassante, perfetto per concedersi qualche ora di feconda meditazione fra uno spettacolo e l’altro. Così come è un invito alla felicità, sempre a Ceniga ma sulla sponda opposta del fiume, il parco secolare - circondato da viti e ulivi - dell’agriturismo Maso Lizzone.
Un’antica casa - affiancata da un cottage indipendente e da un piccolo campeggio giardino - nella quale Antonella e Silvano accolgono gli ospiti come in famiglia e che regala comfort e sobria eleganza insieme a intime atmosfere di tempi perduti. Un luogo magico, nel quale non a caso qualche anno fa Virgilio Sieni volle danzare la fiaba di Cappuccetto Rosso.
Abbandonare questi caldi rifugi, come detto, davvero non è facile. Ma il tempo, nel basso Sarca, merita proprio di essere sfruttato fino in fondo. Cominciando sin dal mattino, approfittando dei “Percorsi energetici” che quotidianamente, di buonora, guida per gli ospiti del festival (e non solo) Alberto Sommadossi. Occasioni irripetibili per esplorare un territorio dalle mille sorprese, scoprendone gli incanti più segreti nascosti magari nei boschi, fra le rocce o i vigneti. I percorsi di Alberto sono delle semplici passeggiate a piedi, più impegnative escursioni in montagna, oppure delle lunghe pedalate. Perché Dro, Riva, Arco e i paesi vicini sono un vero paradiso della bicicletta, solcati da un infinito reticolo di comode e attrezzatissime piste ciclabili che li uniscono e ne attraversano il cuore. E non è un caso se proprio nel centro di Dro uno dei negozi più gettonati si chiama Stop and Go Bike Shop: un autentico tempio del ciclista, dove Diego offre di tutto e di più per pedalatori esperti o principianti, compreso il preziosissimo noleggio di bici e “rampichini” adatti ad ogni gamba, anche la meno allenata.
Il mattino qui, insomma, ha davvero l’oro in bocca. Mentre - dopo le benefiche fatiche dell’escursionista - per la gioia della bocca, a pranzo o a cena, non c’è che l’imbarazzo della scelta. A Dro impossibile non segnalare il ristorante pizzeria Alfio, storico ritrovo gastronomico degli artisti impegnati al festival, che da anni trovano qui la perfetta sosta conviviale tra uno spettacolo e l’altro, degustando pesce fresco, pizze doc, piatti tipici e specialità alla griglia. Sempre a Dro, imperdibili sono i sapori autenticamente casalinghi del ristorante pizzeria Alle Bocce; dove, come promette il nome al piacere del cibo si può unire la scoperta (o la riscoperta) dell’antico gioco delle bocce, con una partita sulla pista del locale. Spostandosi qualche chilometro verso Trento, poi, nella frazione di Pietramurata, ecco la fresca veranda dello Spaghetti Garden, che con la nuova e grintosa gestione propone curatissimi primi a base di pesce, il cui segreto sta nella pasta rigorosamente fatta in casa.
Puntando invece verso il Garda, quasi obbligatoria è la sosta al ristorante Alla Pergola di Ceniga, il cui fiore all’occhiello è proprio una magnifica e ritemprante pergola con terrazza, oltreché naturalmente una cucina di qualità. Così come vivamente consigliata è una puntatina ancora un po’ più a sud, al ristorante La Lanterna di Arco: un ristorante circondato dal verde, locale romantico e tranquillo per degustare a ritmi lenti piatti a base di carne o di pesce (di mare) sempre freschissimo. Infine, l’indirizzo giusto per gli inguaribili tiratardi: se le lunghe serate di spettacolo alla centrale di Fies ancora non fossero bastate, l’alba (o quasi) si può tirare al pub Tartaguia di Ceniga, per continuare a chiacchiere fra un panino e una birra dissetante.
Insomma, da alba ad alba per gli esploratori del basso Sarca le rotte sono infinite.
Dal castello di Toblino ai laghi di Cavedine e di Tenno, da una “surfata” nel Garda a uno spettacolo notturno, non c’è che da scegliere. Anche senza l’ausilio di mappe e consigli. Perché quassù basta semplicemente mettersi in viaggio per incontrare ogni giorno qualcosa da non dimenticare.
Buon Drodesera-Tour a tutti.

Numeri utili (In ordine alfabetico)

AGRITURISMO - AGRICAMPEGGIO - MASO LIZZONE
Via Lizzone - CENIGA - DRO - Tel. e Fax 0464 504793
Sito Internet: www.masolizzone.com
E-mail: info@masolizzone.com

AZIENDA AGRICOLA PRAVIS
LASINO - Via Lagolo - Tel. 0461 564305, Fax 0461 564565
Sito internet: www.pravis.it
E-mail: info@pravis.it

DISTILLERIA ANGELI
Via Capitelli, 11 - DRO - Tel. 0464 504310 - Fax 0464 543213

GARNÌ DELLE ROSE
Via Arco, 26/a - CENIGA - DRO - Tel. 0464 504253 - 504345, Fax 0464 504253
E-mail: garnidellerose@infinito.it

HOTEL RISTORANTE MARCHI
Via Ferrera, 22 - ARCO - Tel. 0464 517171, Fax 0464 519692
Sito internet: www.cittadiarco.com/marchi
E-mail: marchi@cittadiarco.com

PERCORSI ENERGETICI C/o Centro Culturale di Dro
Via C. Battisti, 9 - 38074 Dro (TN) - Tel. 0464/504700 - Fax 0464/504733

PIZZERIA RISTORANTE ALFIO
Via Mazzini,12 - DRO - Tel. 0464 543043 / 504208

PUB TARTAGUIA
Via Arco, 21 - CENIGA - DRO - Tel. 0464 504373

RISTORANTE PIZZERIA ALLE BOCCE
Via Zandonai - DRO - Tel. 0464 504166

SPAGHETTI GARDEN
Loc. Isoletta, 12 - PIETRAMURATA - DRO - Tel. 0464 507350

STOP AND GO BIKE SHOP
Piazza Trieste, 6 - DRO - Tel. e Fax 0464 544028
E-mail: stopandgobike@libero.it

RISTORANTE ALLA PERGOLA
Via Maso Giare, 4 - CENIGA - DRO - Tel. 0464 518555, Fax 0464 513294.
Sito internet: www.allapergola.com
E-mail: info@allapergola.com

RISTORANTE PIZZERIA LA LANTERNA
Loc. Prabi, 30 - ARCO - Tel. 0464 517013 - Fax 0464 516049
Sito internet: www.lanterna-arco.com
E-mail: info@lanterna-arco.com